BB ALBATROS SUL LAGO D'ORTA

Santuario della Madonna del Sasso

Il Santurario settecentesco sorge su uno sperone granitico delle cave di Alzo. L'edificcio ha un unica grande navata con tre altari e balaustre. La chiesa e a croce greca e in stille barocco, custodiva una statueta della Madonna del Rosario ritenuta miracolosa. Sul altare di San Giuseppe un urna conserva il corpo di San Donato Martire. I dipinti sono in gran parte del Peracino. La pala d'altare apartiene al vecchio santuario e una tavola del pittore cinquecentesco Fermo Stella da Caravaggio rapresentante la Pietà. In sacristia un quadretto rafigurante la Immacolata firmato dal Milanese Federico Bianchi. Davanti al Santuario un grande piazzale panoramico.

Lago d'Orta

Alla periferia di Gozzano, la statale affronta la prima curva della discesa al lago.Dopo la voltata,scende dritta fino al cancello della villa dell’Inglese (creatore del parco Carlo Galland). Giunta al cancello di fronte al magnifico scenario del parco e splendida visione del lago, la statale volta nuovamente e scende la costa con pochi grandi tornanti. A fianco al ingresso del parco, una bella stradetta asfaltata porta al Lido di Gozzano dove il Comune vi ha costruito un moderno stabilimento balneare. Al termine della prima discesa tra i parchi e le ville, la Torre di Buccione, Santuario della Madonna del Sasso sulla sponda occidentale e l’Isola di San Giulio appaiono e scompaiono continuamente. Ben diversa appare la sponda opposta, selvaggia, con i piccoli villaggi, che si specchiano nel lago, e l’aspra rupe della Madonna del Sasso

Sacro Monte

Il Sacro Monte di Orta fa parte del gruppo dei nove Sacri Monti Prealpini, in Piemonte e Lombardia considerati patrimoni di umanità. Le motivazioni che hanno portato al riconoscimento così recitano: A differenza degli altri Sacri Monti quello di Orta è l'unico interamente dedicato ad un santo, le 20 cappelle che lo compongono raffigurano infatti episodi della vita e dei miracoli di San Francesco d'Assisi. è l'unico a non aver subito cambiamenti nel suo assetto topologico dopo il XIV secolo. Il giardino, con una magnifica vista sul lago di Orta

Mottarone

è una montagna delle Alpi alta 1.492 m, situata tra il Lago Maggiore e il Lago d'Orta. Nonostante sia tra le cime meno alte delle Alpi, domina un panorama spettacolare. Dalla sua vetta tondeggiante, si può godere di una grandiosa vista a 360° dalle Alpi Maritime al Monte Rosa passando per la Pianura Padana ed i "sette laghi" (Orta, Maggiore, Mergozzo, Biandronno, Varese, Monate, Comabbio). Facile scorgere, nelle giornate di bel tempo, la vetta triangolare del Monviso. Per la sua posizione tra i Laghi d'Orta e Maggiore e il suo essere più un'area di incontro che una linea di separazione, è noto come "La Montagna dei Due Laghi". Sono presenti ventuno piste, di cui otto blu, dieci rosse e tre nere della lunghezza complessiva di 21 km. Le piste sono servite da 6 ski-lift e da un nastro trasportator.